Home Page Area Risore Umane Area Psicologia Area Apprendistato Area Orientamento Area Consulenza Contatti


  

 

  



 


Comunicazione efficace

Quando tra due interlocutori vi è totale comprensione reciproca, allora si può dire che la comunicazione è efficace. Sebbene questa affermazione possa sembrare banale, nella realtà le cose sono molto complesse: è stato dimostrato che durante una comunicazione le persone tendono a selezionare solo gli elementi per loro più interessanti ed in seguito a ricordare solo una piccola percentuale di ciò che un interlocutore ha detto loro. Raggiungere l’obiettivo principale della comunicazione efficace (costruire un significato comune) vuol dire ascoltare senza lasciarsi guidare dalle proprie idee, opinioni, convinzioni o pregiudizi; ma vuol dire anche comunicare senza incorrere in intoppi, incomprensioni, tensioni relazionali tra i comunicanti.
Si può migliorare la propria efficacia comunicativa attraverso la formazione, l’esercizio e la pratica. Questo modulo affronta e considera ciò che si deve fare per compiere una comunicazione efficace, ma anche ciò che non si deve fare, ovvero cadere nei cosiddetti ‘errori della comunicazione’.

Gli obiettivi del corso sono:
-migliorare la conoscenza della comunicazione interpersonale e facilitare le relazioni in ambito lavorativo
-favorire una maggior comprensione reciproca nell’interazioni e migliorare l’efficacia della comunicazione
-migliorare le competenze relazionali e comunicative per favorire la propria crescita professionale in ambito lavorativo
-migliorare l’efficacia della comunicazione nei gruppi di lavoro. 

I destinatari del corso sono aziende e personale aziendale; adulti occupati; adulti non occupati interessati alle tematiche del corso per fini non professionali. 

Il corso ha una durata variabile dalle 16 alle 32 ore, a seconda del numero dei destinatari e dell’esigenze formative dell’azienda e degli allievi. 

Come metodologia di apprendimento si alternano momenti di lezione frontale ad attività ed esercitazioni pratiche in aula, quali:
-esercitazioni individuali
-giochi d’aula in piccoli gruppi o nel grande gruppo
-case studies
-role playing
-test e questionari di autovalutazione
-check lists
-brainstorming
-visione di filmati
 

Team Work

Se ci fermiamo a riflettere, sono poche le occasioni in cui ci ritroviamo da soli. Nella vita di tutti i giorni trascorriamo molto tempo stando in gruppo e ricercando il gruppo: in famiglia, al lavoro, quando facciamo volontariato, sport, hobbies. Gran parte dei nostri giorni sono trascorsi a contatto con i gruppi o all’interno di essi; ma raramente ci si sofferma a considerare la complessità del fenomeno del gruppo nelle sue differenti manifestazioni ed a pensare a ciò che esso rappresenta per il singolo individuo. Anche se l’esperienza di lavoro di gruppo è ormai talmente diffusa che non esiste persona che non l’abbia sperimentata, non altrettanto diffusa è la consapevolezza di cosa è davvero il gruppo, quali sono le sue potenzialità ed i suoi limiti, e come è possibile apprendere ad usarlo efficacemente. Ciò è particolarmente importante quando si parla di lavoro, dove più membri vivono e convivono all’interno di un sistema che prende il nome di organizzazione o team work.

Gli obiettivi del corso sono:
-migliorare le proprie competenze relazionali e potenziare la propria capacità di stare in un gruppo
-prendere consapevolezza delle potenzialità del gruppo e del gruppo di lavoro, attraverso la conoscenza delle variabili strutturali e procedurali che lo compongono
-apprendere ed esercitare metodi e tecniche del lavoro di gruppo. 

I destinatari del corso sono aziende e personale aziendale; adulti occupati; adulti non occupati interessati alle tematiche del corso per fini non professionali. 

Il corso ha una durata variabile dalle 16 alle 24 ore, a seconda del numero dei destinatari e dell’esigenze formative dell’azienda e degli allievi. 

Come metodologia di apprendimento si alternano momenti di lezione frontale ad attività ed esercitazioni pratiche in aula, quali:
-esercitazioni individuali
-giochi d’aula in piccoli gruppi o nel grande gruppo
-case studies
-role playing
-test e questionari di autovalutazione
-check lists
-brainstorming
-metaplanning 

Gestire conflitti e saper negoziare

Nella vita di ognuno, nella vita come nel lavoro, vi sono episodi in cui entriamo in contatto con gli altri, siano essi parenti, amici, colleghi di lavoro, clienti, rappresentanti di altre organizzazioni o di enti pubblici. Quando entriamo in contatto con altri individui, lo facciamo attraverso la comunicazione, all’interno della quale si possono stabilire episodi di contatto e vicinanza o di contrasto e conflitto. Gli individui hanno caratteristiche soggettive e quando si comunica con gli altri, le soggettività possono determinare l’insorgere di divari, incomprensioni, tensioni.
Queste tensioni possono essere gestite attraverso la negoziazione oppure possono inasprirsi e determinare conflitti più acuti, fino a sfociare in rabbia e scontro.
Una negoziazione riuscita è il risultato della buona gestione di una situazione conflittuale. Negoziare è attività quotidiana di ognuno, ma non significa che lo si sappia fare o che lo si faccia bene.
Questo modulo permette alla persona di comprendere quali sono le sue attuali capacità di negoziazione e di svilupparle attraverso l’apprendimento di tecniche per la gestione delle situazioni difficili che ogni giorno accadono nel contatto continuo con le persone.

Gli obiettivi del corso sono:
-acquisire consapevolezza sui propri stili di negoziazione e potenziare la propria capacità di gestione dei conflitti
-comprendere come nascono i conflitti ed acquisire le tecniche comunicative per la prevenzione dell’insorgere di un conflitto o la gestione dello stesso
-comprendere le cause di insorgenza della rabbia ed acquisire le tecniche di gestione della stessa
-valutare le proprie capacità negoziali e sperimentare situazioni conflittuali da dirimere attraverso la negoziazione. 

I destinatari del corso sono aziende e personale aziendale; adulti occupati; adulti non occupati interessati alle tematiche del corso per fini non professionali. 

Il corso ha una durata variabile dalle 20 alle 28 ore, a seconda del numero dei destinatari e dell’esigenze formative dell’azienda e degli allievi. 

Come metodologia di apprendimento si alternano momenti di lezione frontale ad attività ed esercitazioni pratiche in aula, quali:
-esercitazioni individuali
-giochi d’aula in piccoli gruppi o nel grande gruppo
-brainstorming
-test e questionari di autovalutazione
-case studies
-role playing 

Gestire lo stress individuale ed organizzativo

In azienda si parla di salute del lavoratore quando si garantiscono le condizioni necessarie a favorire il suo benessere psicofisico; ciò implica una valutazione dei rischi fisici, chimici, biologici e psicosociali presenti in un azienda.
I rischi psicosociali possono agire negativamente sulla salute fisica e psichica del lavoratore attraverso l'esperienza di stress.
Lo stress lavoro correlato si manifesta quando le richieste dell'ambiente del lavoro superano la capacità del soggetto ad affrontarle. Lo stress legato all'attività lavorativa si può prevenire e l'azione finalizzata a ridurlo può essere economicamente molto efficace, perché determina minor assenteismo, minor numero di infortuni e minor numero di errori, in favore di una maggiore produttività o migliore qualità dei servizi erogati.
Anche il livello di stress personale si può diminuire, attraverso l’aumento di risorse, capacità e strumenti a disposizione dell’individuo, utili a favorire il padroneggiamento dello situazioni stressogene e delle conseguenze che ne derivano.

Gli obiettivi del corso sono:
-acquisire consapevolezza sul livello di stress organizzativo e sui rischi lavoro correlati presenti all’interno della propria organizzazione
-potenziare la propria capacità di gestione dello stress
-acquisire metodi e tecniche per la prevenzione e la gestione dello stress personale e lavorativo 

I destinatari del corso sono aziende e personale aziendale; adulti occupati; adulti non occupati interessati alle tematiche del corso per fini non professionali. 

Il corso ha una durata variabile dalle 12 alle 16 ore, a seconda del numero dei destinatari e dell’esigenze formative dell’azienda e degli allievi. 

Come metodologia di apprendimento si alternano momenti di lezione frontale ad attività ed esercitazioni pratiche in aula, quali:
-brainstorming
-test e questionari di autovalutazione
-esercitazioni individuali
-giochi d’aula in piccoli gruppi o nel grande gruppo
-esercizi di rilassamento 

Time management

Nel mondo di oggi una delle principali preoccupazioni per i lavoratori è la disponibilità di tempo. Molto spesso si ha la sensazione che il tempo a disposizione per svolgere le mansioni del proprio ruolo o raggiungere gli obiettivi professionali prefissati sia insufficiente. Nelle aziende di tutti i settori si ritrovano dipendenti che pensano che le proprie mansioni siano impossibili da svolgere in 8 ore di lavoro e direttori che per riuscire a seguire tutti gli impegni previsti rimangono al lavoro ben oltre il tempo contrattuale. Al di fuori del lavoro le cose non sono diverse: molte persone sentono di non aver tempo per la famiglia, per la cura del sé o semplicemente per fare sport; quasi impossibile è trovare tempo per realizzare un personale desiderio, come scrivere un libro, imparare una lingua, frequentare un corso, ecc.
La formazione sulla gestione del tempo è utile per riflettere sulla propria disponibilità di tempo e sul proprio personale metodo di gestione di questa risorsa. Lo scopo è quello di fornire strumenti e potenziare capacità personali al fine di non sprecare più tempo né al lavoro né fuori da esso.

Gli obiettivi del corso sono:
-potenziare la propria capacità di gestione del tempo
-migliorare la capacità di organizzazione delle attività lavorative ed extra-lavorative al fine di risparmiare tempo e non sprecare più tempo
-favorire lo sviluppo di un atteggiamento proattivo nella gestione del tempo al fine di una maggiore efficace e d efficienza lavorativa (più cose in meno tempo)
-apprendere ed esercitare strumenti e tecniche di gestione del tempo. 

I destinatari del corso sono aziende e personale aziendale; adulti occupati; adulti non occupati interessati alle tematiche del corso per fini non professionali. 

Il corso ha una durata variabile dalle 12 alle 16 ore, a seconda del numero dei destinatari e dell’esigenze formative dell’azienda e degli allievi. 

Come metodologia di apprendimento si alternano momenti di lezione frontale ad attività ed esercitazioni pratiche in aula, quali:
-esercitazioni individuali
-giochi d’aula in piccoli gruppi o nel grande gruppo
-brainstorming
-test e questionari di autovalutazione
-case studies
-check lists 

Ruolo Professionale dell'addetto alla segreteria

Il ruolo dell’addetto alla segreteria è un ruolo fondamentale per le aziende; gli addetti alla segreteria, sebbene spesso non ne abbiano piena consapevolezza, hanno un’influenza decisiva sull’immagine della propria impresa e sono pertanto determinanti per il buon andamento aziendale.
L’addetto alla segreteria è la prima persona che clienti, utenti, committenti ed altri individui contattano e quest’ultimi si fanno un’idea positiva o negativa dell’azienda a seconda di come vengono accolti e trattati dall’addetto alla segreteria. In un breve lasso di tempo la segreteria aziendale trasmette un’immagine al visitatore e l’efficacia o meno della comunicazione messa in atto condiziona tutti i futuri rapporti con l’interlocutore.
Ecco perché è importante un corso di aggiornamento formativo, il quale, attraverso la riflessione sul ruolo professionale ed il potenziamento delle competenze comunicative e relazionali, permette all’addetto alla segreteria di acquisire consapevolezza e capacità adeguate per offrire quell’immagine di efficienza e cortesia determinante per la costruzione di una positiva immagine aziendale.

Gli obiettivi del corso sono:
-acquisire consapevolezza sul proprio ruolo professionale ed aziendale
-potenziare le capacità comunicative e relazionali dell’addetto alla segreteria al fine di migliorare l’accoglienza del pubblico e fornire un migliore immagine aziendale
-potenziare le capacità organizzative e di gestione del tempo al fine di migliorare l’efficienza e l’efficacia lavorativa
-potenziare le competenze proprie dell’addetto alla segreteria per sviluppare la sua funzione di congiunzione tra esterno ed interno dell’azienda. 

I destinatari del corso sono aziende e personale aziendale; adulti occupati con qualifica di addetto alla segreteria. 

Il corso ha una durata variabile dalle 20 alle 28 ore, a seconda del numero dei destinatari e dell’esigenze formative dell’azienda e degli allievi. 

Come metodologia di apprendimento si alternano momenti di lezione frontale ad attività ed esercitazioni pratiche in aula, quali:
-esercitazioni individuali
-giochi d’aula in piccoli gruppi o nel grande gruppo
-brainstorming
-test e questionari di autovalutazione
-case studies
-role palying
-attività di empowerment 

© 2011/19 - Andrea Filippo Ciabattini - tutti i diritti sono riservati
andrea@ciabattini.net - P.I. 01977220977
piattaforma My Web Area realizzata con Scaltry Web Engine 8.2 by FornaSoft ®